Skin pack: il packaging alimentare salva freschezza

Lo skin pack è un nuovo sistema di confezionamento, particolarmente adatto per i prodotti freschi al fine di garantirne una conservazione ottimale e prolungata.

Il rischio associato a questo tipo di prodotti è il loro limitato periodo di vita, ma grazie a questa innovativa tipologia di imballaggio si è riusciti a superare tale sfida.

Il principio che sta all base del funzionamento di questo packaging è il sottovuoto, creato attraverso l’applicazione di una pellicola protettiva che aderisce all’alimento e al vassoio su cui è adagiato come una seconda pelle, da qui il nome “skin”.

Questo metodo estende significativamente la shelf life del prodotto, riducendo al contempo gli sprechi di spazio e materiale impiegato. Un vantaggio non da poco a favore dei produttori, degli acquirenti e anche dell’ambiente.

La sensazione di freschezza è percepibile anche visivamente. A differenza di altri tipi di imballaggi, lo skin pack consente di osservare il prodotto in modo sicuro, mettendo in risalto le caratteristiche dell’alimento.

Carton Skin: il packaging del futuro

Cartotecnica Moreschini ha voluto investire su questo nuovo tipo di imballaggio alimentare e l’ha fatto dando vita a Carton Skin, una linea di vassoi in cartone progettati esclusivamente per lo skin pack.

Un supporto economico, sostenibile e riciclabile, che incoraggia clienti e consumatori a una scelta più consapevole e responsabile, soprattutto in un’ottica di limitare dove e quando possibile il proprio impatto sull’ambiente.

Si può affermare che il futuro del packaging alimentare si prospetta luminoso, con innovazioni come lo “skin pack” che rivoluzionano la conservazione dei prodotti freschi. Tuttavia, questo tipo di innovazione deve essere affiancato alla scelta di materiali adeguati e al passo con le esigenze e le sensibilità dei tempi in cui viviamo. L’impegno verso soluzioni più sostenibili e funzionali pone dunque il packaging in cartone al centro di un percorso verso un settore alimentare più efficiente, rispettoso dell’ambiente e orientato al consumatore.

Share this post