CARTONE AL POSTO DELLA PLASTICA: IL RUOLO DEL PACKAGING ALIMENTARE NELLA LOTTA ALL’INQUINAMENTO

Ogni anno in Italia si consumano 11.5 miliardi di litri di acqua minerale stoccata in bottiglie di plastica. A queste vanno sommati i vasetti di yogurt, i contenitori delle uova, le vaschette per l’orto-frutta, i sacchetti della pasta e dei surgelati, oltre a tantissimo altro packaging alimentare realizzato in materie plastiche.

Il risultato è che l’80% dell’inquinamento è causato da plastica, prodotto difficilmente degradabile, se non in tempi molto lunghi, e causa di contaminazioni ambientali. Ogni chilometro delle acque salate del mondo contiene infatti circa 46.000 micro particelle di plastica in sospensione. La plastica nei mari, finisce poi nella catena alimentare e va quindi a danno della nostra salute.

Per cercare di mettere un freno all’inquinamento da materie plastiche, è intervenuto il Parlamento europeo che – lo scorso ottobre – ha approvato il divieto al consumo della plastica monouso.

L’industria del packaging alimentare aveva iniziato a muoversi in questo senso anche prima della direttiva europea. Da qualche anno infatti, il settore del confezionamento ha iniziato a sostituire gli imballaggi in plastica con confezioni realizzare in materiali organici non fossili. Passare dalla plastica al cartone significa ridurre l’impatto ambientale delle aziende in maniera considerevole. L’utilizzo di cartone per il packaging alimentare rappresenta infatti la scelta con il minor costo ambientale.

Il cartone è riciclabile al 100%, è biodegradabile e ha costi ridotti sia per quanto riguarda la produzione che lo smaltimento. In Italia, più dell’80% della fibra di cartone utilizzata per gli imballaggi deriva da materiale riciclato, prodotto tramite processi che garantiscono caratteristiche tecniche non inferiori a quello realizzato ex novo. Lo stesso non vale per la plastica, materiale complesso e costoso da recuperare, il cui sistema di smaltimento è ormai al collasso. Per questo motivo anche il Conai – Consorzio Nazionale Imballaggi – ha favorito, tramite incentivi, l’uso di materiali riciclabili quali il cartone.

Il caso McDonald’s

La necessità di un packaging alimentare più sostenibile è nota anche a grandi gruppi come McDonald’s. A partire dal prossimo settembre, infatti, nei McDonald’s di Bruxelles e Namuer, in Belgio, le cannucce saranno realizzate in cartone. La misura adottata da McDonald’s Belgio sarà un test valido per l’intero gruppo e per il Belgio; allo studio del governo ci sarebbe infatti l’idea di proibire in tutto il paese l’uso di cannucce in plastica.

La decisione di passare al cartone per le cannucce, è solo l’ultima delle numerose iniziative prese da McDonald’s per migliorare le proprie performance in termini di sviluppo sostenibile. Parallelamente alle cannucce verrà lanciata una campagna di sensibilizzazione rivolta a clienti e personale, finalizzata a diffondere le buone pratiche di riciclaggio.

La flessibilità del cartone

Il vantaggio del packaging alimentare non si limita però solo all’ambiente. Sul piano pratico, il cartone – ondulato o accoppiato – rappresenta una valida scelta per gli imballaggi. La sua natura flessibile lo rende adattabile a qualsiasi tipo di prodotto e perfetto per proteggere anche i materiali più fragili. Contrariamente al sentire comune, se realizzato secondo specifiche tecniche ben precise, il cartone è infatti adatto a proteggere anche la merce più delicata, senza che sia necessaria l’integrazione di imbottiture in plastica o in polistirolo.

La resistenza del cartone come packaging alimentare non riguarda solo l’aspetto strutturale: il cartone accoppiato è un estremamente resistente all’umidità e quindi ottimo per il trasporto di frutta, verdura e in generale per prodotti di consumo.

Se avete voglia di scoprire straordinarie potenzialità del cartone, venite a trovarci a Castel San Pietro Terme, Bologna. Specializzati nella consulenza, nella progettazione e nella nobilitazione di progetti di packaging, noi di Cartotecnica Moreschini ideeremo soluzioni innovative e industrializzabili per i vostri prodotti.

2019-04-16T14:52:54+00:00